1                     

 ART. 68 COMPETENZE DELLE AZIENDE

 

1                     L'Azienda è tenuta a fornire al medico di continuità assistenziale i farmaci e il materiale, necessari all'effettuazione degli interventi propri del servizio, sulla base del relativo protocollo definito nell’ambito degli Accordi regionali.

2                     L'Azienda garantisce altresì che le sedi di servizio siano dotate di idonei locali, di adeguate misure di sicurezza, per la sosta e il riposo dei medici, nonché di servizi igienici.

3                     L’Azienda, sentiti i medici interessati, predispone i turni e assegna, sentiti i comitati provinciali per la sicurezza pubblica in merito all’applicazione del d. Lgs. 626/94, le sedi di attività nonché il rafforzamento dei turni medesimi, ove occorra.

4                     L’Azienda, sulla base di apposito Accordo regionale, provvede altresì: a) alla disponibilità di mezzi di servizio, possibilmente muniti di telefono mobile e di

 

caratteri distintivi, che ne permettano l'individuazione come mezzi adibiti a soccorso; b) ad assicurare in modo adeguato la registrazione delle chiamate, su supporto magnetico

o digitale, presso le sedi operative;

c)    a garantire nei modi opportuni la tenuta e la custodia dei registri di carico e scarico dei farmaci, dei presidi sanitari e degli altri materiali messi a disposizione dei medici di continuità assistenziale.

5. Nell’ambito degli Accordi regionali, sono definite le competenze delle Aziende in caso di attivazione della continuità assistenziale nell’ambito delle UTAP, delle équipes territoriali o delle altre forme organizzative strutturali delle cure primarie.